Anonim

ECONOMIA

QUALITA '

VAZ CHIAMATO SUL VARYAGOV

La fabbrica di automobili Volzhsky ha puntato gli occhi sul certificato ISO 9000, uno standard di qualità internazionale. E questo non è uno scherzo.

Dmitry LEONTIEV

Ricordiamo: una grave insoddisfazione dei consumatori nei confronti di Togliatti "Lada" e "tasti" è iniziata circa cinque anni fa. Fu allora, a metà degli anni novanta, che una grave crisi di liquidità colpì la VAZ e l'impianto risolse un problema: non fermarsi. Hanno chiuso gli occhi sulla qualità. E un anno dopo, l'atteggiamento nei confronti dei prodotti VAZ è cambiato radicalmente - da elogiativo, in passato, a diffidente. L'acquisto di Lada è stato paragonato a una lotteria: fortunato, non fortunato?

Ora l'impianto funziona stabilmente e non si parla di fermare il nastro trasportatore. Altri sono apparsi: AvtoVAZ dovrebbe finalmente pensare alla qualità delle sue auto. E più specificamente: cambiare radicalmente l'intero sistema di prevenzione e individuazione del matrimonio, passare a standard internazionali di qualità accettati.

È possibile che nel prossimo futuro acquisteremo prodotti VAZ senza diffidenza. Qualcuno che legge questo sorriderà. Ma invano. D'ora in poi, la nota società di certificazione francese Yutak controllerà la qualità dei prodotti vegetali dalla A alla Z.

INIZIA, GOST!

Il sistema di qualità che è ancora in vigore ad AvtoVAZ è rimasto dall'era sovietica. Comprende il controllo in ingresso dei componenti, il controllo interno e il controllo in uscita sul nastro trasportatore - controllo dell'aspetto e della completezza dei veicoli.

Secondo Valery Kokotov, direttore della qualità di AvtoVAZ, questo vecchio sistema è completamente insufficiente per mantenere il marchio e competere con i produttori stranieri. Passiamo almeno al controllo di input. Secondo i nostri GOST, un buon fornitore è già colui che consente dallo 0, 1 all'1 percento del matrimonio. In media, un'auto VAZ ha 5 mila componenti (materiali, prodotti) e, se segui GOST, 50 di questi potrebbero essere difettosi. Come ti piace? Il generatore, il motorino di avviamento e la frizione possono rientrare in questi 50. Questo è escluso se si seguono gli standard internazionali. Alla VAZ ora hanno deciso di concentrarsi su di loro.

"Atrocità" dei revisori

Nel 1997, la società Yutak ha certificato presso VAZ aree di produzione separate in cui sono stati realizzati componenti che erano direttamente correlati alla sicurezza dell'auto (freni, volante, sospensioni). Ma per ottenere il certificato internazionale ISO 9000, che copre l'intero ciclo di produzione (e lo stabilimento intende farlo entro il 2001), questo non è sufficiente. Ora gli esperti francesi hanno avviato un audit preliminare, ispezionando tutte le divisioni dello stabilimento - dalla direzione alla catena di montaggio e alle imprese che forniscono servizi di garanzia per le automobili.

"Nella vita" succede così. Valery Kokotov afferma: “I revisori francesi vengono, scendono in officina e iniziano a controllare secondo i propri metodi. Si avvicinano, ad esempio, a un lavoratore e chiedono: molto tempo fa in fabbrica? Due anni? Dove hai studiato? Mostra il documento di istruzione. Chi controlla le tue operazioni? Dove sono annotati i suoi commenti? Come hai reagito a loro? Dove si riflette? Chiedono di chiamare il capo della brigata e ora lo "interrogano": dov'è la tecnologia per monitorare la qualità del lavoro dei subordinati? Come viene implementato? Dove sono i segni sulla sua attuazione? E così via e così via.

In questo modo viene monitorata l'intera catena di responsabilità presso VAZ, a partire da un lavoratore ordinario e finendo con il direttore generale. L'obiettivo? Insegnare al personale della fabbrica a costruire questa catena è efficace quanto è consuetudine con le più grandi case automobilistiche del mondo. Una volta, uno dei francesi notò la polvere su un estintore vicino al nastro trasportatore. "Fino a quando la pianta non cambierà il suo atteggiamento a tali sciocchezze", ha detto, "non vedrà un certificato. La polvere è un indicatore. Se esiste in almeno un posto, nessuno garantisce che in un altro non ci siano più omissioni gravi. Nessuno ha appena ricevuto ISO 9000. "

In breve, l'ideologia della ISO 9000, applicata alle case automobilistiche, è un'auto senza errori, che allo stesso tempo soddisfa l'intento dei suoi creatori e le esigenze del consumatore. C'è una possibilità per l'auto Volga di diventare proprio questo? Lo scopriremo tra uno e mezzo o due anni, quando Yutak terminerà il suo lavoro a Tolyatti.

FORNITORE, ATTUALE CERTIFICATO!

Il settanta percento della qualità è "prodotto" dai fornitori VAZ e solo il 30 percento dipende dall'impianto stesso. L'aritmetica è semplice: se raddoppi la qualità in fabbrica, l'auto migliorerà del 15 percento e, se i fornitori, il 35 percento. La conclusione è chiara: la certificazione è richiesta non solo dall'impianto, ma anche dal fornitore. Il compito, francamente, è difficile. Non tutti lo vogliono, non tutti hanno soldi per questo. Tuttavia, AvtoVAZ ha già preso una decisione: la certificazione è obbligatoria per tutti i fornitori.

Nel frattempo, a Tolyatti, sono stati creati magazzini di componenti rifiutati, da cui vengono restituiti ai fornitori con una richiesta di risarcimento. Se i difetti sono stati scoperti dopo la vendita delle auto, quindi, secondo Nikolai Gints, direttore della manutenzione di AvtoVAZ, l'impianto invia un ordine alle sue stazioni di servizio per ripararle gratuitamente. Tuttavia, mentre il sistema si applica solo alle auto in garanzia.